Unpli Umbria

Rassegna stampa Unpli Umbria: Fior di cacio a Vallo di Nera

Rassegna stampa
UNPLI UMBRIA

Fior di cacio a Vallo di Nera
di Luigi Foglietti

8 Giugno 2010
Il Messaggero

Fior di cacio a Vallo di Nera

di LUIGI FOGLIETTI

La Pro Loco lancia all’interno del castello ”Formaggissima”e il connubio con la strada del vino Sagrantino

In posizione strategica tra la valle e la montagna, Vallo di Nera, bandiera arancione del Tci, come dire località selezionata e certificata per la qualità della vita, e tra i 100 borghi più belli d’Italia, sta intensificando le sue attività per imporsi, sempre più, quale meta turistica. E per richiamare su di sé quella attenzione che merita si è inventata una manifestazione che gode il gradimento di tanti visitatori e che si è svolta sabato e domenica.

«’Fior di Cacio, profumi e sapori d’Umbria’ l’abbiamo battezzata – dice orgoglioso Domenico Pilati, il presidente della Pro Loco del piccolo paese della Valnerina attivissimo tra gli organizzatori – e ovviamente è dedicata al formaggio, prodotto tipico delle nostre greggi, transumanti e stanziali, che in questa zona dell’Umbria sud-orientale sono presenti in notevole quantità».

E percorrendo le vie di Vallo di Nera sabato e domenica è stato possibile degustare, gratuitamente, nelle caratteristiche cantine del paese i diversi tipi di cacio, a pasta molle, dura, semicotta, cotta, o cruda, dall’aroma inconfondibile per la grande varietà di erbe, arbusti e gemme a disposizione delle bestie che pascolano sui verdi prati delle montagne circostanti.

«Anche quest’anno – aggiunge orgoglioso il sindaco Fausto Dominici – i paesani hanno risposto compatti all’appello e volontariamente si sono resi disponibili ad accogliere i graditi ospiti offrendo i nostri prodotti».

E ricorda: «Due le novità di questa edizione. L’esperienza di sabato, proposta dal presidente della piccola pro loco di Meggiano Renzo Laureti, che ha ‘riaperto’ i sentieri della transumanza con la possibilità di assistere alla produzione della ricotta, e il connubio, sperimentato nella ‘Formaggissima’, tra i formaggi ed i vini della strada del Sagrantino».

E che cos’è la Formaggissima? «E’ un giro del castello che noi abbiamo ribattezzato così – spiega Sante Alunni Mancini, vice presidente della Pro Loco di Vallo – si parte dalla Piazza principale del Paese per proseguire lungo 4 tappe degustative per le vie del borgo. Alla partenza abbiamo consegnato una scheda che veniva timbrata ad ogni tappa. Alla fine del percorso, partecipazione a ‘I mille matrimoni del formaggio’ nella Sala del Convento di Santa Maria. Cinquanta persone a turno in base all’arrivo, ogni 30 minuti hanno partecipato alla degustazione di formaggi abbinati ai vini della Strada del Sagrantino».

E la cosa, oltre che gradevole per il palato, è stata veramente interessante grazie ad un ‘Educational’ istruttivo per la bravura e le conoscenze tecniche di Renzo Fantucci che sa tutto sul formaggio. Fantucci racconta: «In Italia sono 1500 i diversi tipi di formaggio. Qui in Umbria siamo considerati il mondo dei pecorini e stiamo cercando di affermarci con qualche dop che meritiamo anche perché il pecorino lo facciamo da millenni. Ora ci stiamo dando delle regole con disciplinari di produzione ai quali tutti si dovranno uniformare».

«Tante le location all’interno del bellissimo castello – dice ancora il presidente Pilati – per esempio il Chiostro di Santa Maria dove è stata rappresentata L’arte del formaggio: la Caciera per assistere alla lavorazione a partire dal latte con degustazione di ricotta. Ma non abbiamo offerto solo prodotti caseari, anche prosciutti, bruschette, perché qui è buono anche l’olio».

La festa si è completata con stornellatori a braccio e cantastorie che si sono esibiti per le vie del borgo storico con la loro musica folkloristica.

Non potevano mancare la sfida del ruzzolone lungo la strada con le “ruzziche”, caciotte stagionate, e le passeggiate a dorso di mulo. Il prossimo anno si ripete.

——————————————————————————————————–

(C) tutti i diritti sono riservati alla testata giornalistica che ha pubblicato l’articolo

Rassegna Stampa  UNPLI UMBRIA

www.prolocoumbria.it prolocoumbria@tiscali.it

Iscriviti alla Newsletter

Archivi