Unpli Umbria

Rassegna stampa Unpli Umbria: La storia nelle lapidi dei caduti

Rassegna stampa
UNPLI UMBRIA

La storia nelle lapidi dei Caduti
di Luigi Foglietti

02 marzo 2010
Il Messaggero

La Pro Loco Vallo di Nera ha ospitato la riunione con tutta la Valnerina per lanciare l’iniziativa e il censimento

La storia nelle lapidi dei caduti

di LUIGI FOGLIETTI

LA Pro Loco di Vallo di Nera, presieduta da Domenico Pilati, si è fatta promotrice di un incontro con le numerose consorelle della Valnerina, incontro ospitato nelle sale del noto ristorante “Cacio Re”. Presente anche parte dell’Ufficio di presidenza dell’Unpli regionale, Euri Matteucci in testa.

La partecipata riunione aveva come fine quello di tenere a battesimo il progetto “Pro Loco, Pro Patria”, presentato dalla Pro Ruscio, il cui obiettivo è il censimento delle lapidi e dei monumenti eretti in ricordo dei Caduti della Valnerina in tutte le guerre che, ad un primo riscontro, risultano essere numerosissimi.

Nobile intendimento quello espresso dai promotori vista l’occasione delle prossime celebrazioni dei centocinquanta anni dalla Unità d’Italia, costruita anche con il caro prezzo del sangue di tutta quella gente il cui nome è effigiato sui monumenti eretti a loro perenne ricordo. Lo stato di abbandono in cui versano molti di quei luoghi della memoria ha spinto l’iniziativa per un dignitoso recupero nei casi di maggior degrado.

«Oltre all’intrinseco valore storico ed artistico delle opere, alcune di pregevole fattura, questi tributi ai propri concittadini caduti per la patria, rappresentano un importante segno distintivo di una comunità, specialmente quando è composta, come nei nostri paesi, da un ristretto numero di persone”, ha detto Renato Peroni uno dei vice presidenti dell’Unpli e rappresentante della pro loco promotrice, che ha proseguito: “Il progetto ha quale finalità quella di riscoprire l’identità di un territorio attraverso il sacrificio dei propri figli”.

“Le annuali cerimonie di commemorazione spesso sono tenute nei momenti centrali della vita dei nostri paesi come ad esempio la festa del patrono” ha aggiunto Marco Emili, presidente della pro Cammoro-Orsano e consigliere regionale Unpli, nell’illustrare l’iniziativa, e poi ha spiegato: “E’ in queste circostanze che i paesi rinsaldano la propria comunità rinforzando quel vincolo di appartenenza che il tempo inesorabilmente tenta di dissolvere.

Perciò, le pro loco della Valnerina riconoscendo a questi muti testimoni di pietra un insostituibile valore storico e umano, intendono effettuarne il censimento che permetterà di portare all’attenzione delle autorità eventuali situazioni di degrado per promuovere pronte azioni di recupero e restauro”. E Emili integra: “Credo che questo progetto rappresenti una possibilità di crescita per tutte le nostre pro loco della Valnerina e motivo di espressione di sinergie”.

All’appuntamento di Vallo di Nera hanno dato il loro contributo di idee anche Lino Carbonetti presidente della pro loco di Monteleone di Spoleto, accompagnato dalla segretaria Manuela Giovanetti, Vittorio Ottaviani della Pro Ruscio con Renato Peroni, di Cascia Piero Reali, di Sellano Gianfranco Clementi.

Luciano Belli, presidente della Pro Spoleto, presente in qualità del suo ruolo di vice presidente regionale dell’area sud e di quello di portavoce del consiglio regionale ha detto: “Con questa operazione vogliamo dare un importante contributo alla necessità che dalla memoria si passi al ricordo che ne è l’interpretazione”.

In chiusura il presidente regionale Unpli Euri Matteucci, nel garantire il massimo sostegno all’iniziativa, ha illustrato quelle che saranno le metodiche di intervento e le relative schede predisposte per il censimento che prevedono l’indicazione della tipologia del manufatto, la dedica, la localizzazione, l’anno di realizzazione, l’autore, il committente, la frase commemorativa riportata, l’elenco dei nominativi ed il relativo conflitto, l’arma di appartenenza, la data ed il luogo della morte. Naturalmente ogni scheda dovrà essere corredata da documentazione fotografica.
——————————————————————————————————–

(C) tutti i diritti sono riservati alla testata giornalistica che ha pubblicato l’articolo

Rassegna Stampa  UNPLI UMBRIA

www.prolocoumbria.it prolocoumbria@tiscali.it

Iscriviti alla Newsletter

Archivi