Unpli Umbria

Rassegna stampa Unpli Umbria: Le tradizioni di Bastia a tavola

Rassegna stampa
UNPLI UMBRIA

Le tradizioni di Bastia a tavola
Luigi
Foglietti

28 Dicembre 2010
Il Mess
aggero

Le tradizioni di Bastia a tavola

di LUIGI FOGLIETTI

Un libro della Pro Loco raccoglie le ricette dei piatti tipici con gli abbinamenti ai vini delle cantine locali

Alla fine tutti in piazza a degustare i piatti le cui antiche ricette sono state pubblicate, per la gioia di cuochi e buongustai, dalla attiva Pro Loco Bastia che, con l’edizione di ”Bastia a Tavola: il gusto della tradizione”, ha inteso fare una operazione culturale ottenendo un meritato, pieno successo.

Il libro è stato presentato proprio in questi giorni a Bastia nella Sala espositiva del Monastero Benedettino, perché divenisse anche una strenna natalizia, presentazione curata dal presidente della Pro Loco Daniela Brunelli dal vice Monica Falcinelli, con l’intervento della nutrizionista Maria Luisa Capozzi, che ha suscitato tanto interesse in quanto ha saputo valorizzare i prodotti tipici, decantando le qualità dei legumi, dei cereali, dell’olio delle colline umbre, che rappresentano le eccellenze del territorio.

Interessante una delle prefazioni del libro stesa dalla professoressa Bianca Romagnoli Manna che ha inteso fare un excursus storico sul concetto di cibo e sull’affettività.

«Nel dare alla stampa questo curioso ricettario – dice soddisfatta la presidente della Pro Bastia Daniela Brunelli sempre impegnata nel suo intento di valorizzazione della città e del territorio – abbiamo voluto sottolineare l’opera di tante famiglie bastiole che hanno rispolverato dalla loro memoria personale o ritrovato in qualche quadernetto di appunti dimenticato in soffitta o nei cassetti di zie e nonne alcune tipiche ricette della nostra tradizione, in particolare, come la ‘mpastoiata, il pan cacciato, l’attorta, e di quella umbra più in generale».

«Ne è nata una vera e propria operazione culturale – spiega Brunelli – una operazione di recupero della memoria delle antiche usanze spesso dimenticate e di proposta di tante ricette nuove che rispecchiano la fantasiosa creatività della nostra terra, alcune impreziosite anche da piccole note di accompagnamento con un interessante abbinamento con i vini delle cantine locali che ha dato completezza al libro».

E la presidente continua: «La scelta di proporre una raccolta di ricette locali è da ricercare nella predisposizione di una documentazione di prodotti materiali e culturali legati all’eno–gastronomia umbra con particolare riferimento a Bastia e al comprensorio».

«Nelle intenzioni della nostra associazione – chiude Daniela Brunelli – la pubblicazione vuole essere un messaggio di gratitudine  verso coloro che sentono alto il senso di appartenenza accompagnato alla conservazione e al recupero della memoria locale dell’arte del mangiar bene che da sempre cerca di coniugare, abbinare e integrare il nuovo con il vecchio, tradizione e innovazione».

Il libro è diviso in due parti: le ricette antiche che sono state trovate in archivio a partire dal 1600, con testi originali e tante altre che veicolavano nelle famiglie dai primi del novecento. Un altro capitolo è dedicato alle ricette dei bastioli che con grande entusiasmo hanno concesso la pubblicazione.

Soddisfatti tutti i membri del consiglio direttivo come Ivan Ceccarelli, Michael Mocci, Marina Coletti, Maria Giulia Falcinelli, Odoardo Stangoni, Claudio Giorgetti, Assunta Martini, Sergio Panzolini, Leandro Tordoni; i revisori dei conti Mauro Ponti, Fabrizio Fucchi, Luciano Gnavolini; i probiviri Gianfranco Burchielli, Roldano Boccali, Ezio Degli Esposti che, insieme a presidente e vice, hanno lavorato con entusiasmo per la riuscita dell’evento.

——————————————————————————————————–

(C) tutti i diritti sono riservati alla testata giornalistica che ha pubblicato l’articolo

Rassegna Stampa  UNPLI UMBRIA

www.prolocoumbria.it prolocoumbria@tiscali.it

Iscriviti alla Newsletter

Archivi